AVA COME LAVA! (Clean Cotton)



Oggi parliamo di una tra le candele Yankee Candle preferite e più vendute di sempre, vale a dire "Clean Cotton". Come avrete capito avendolo ripetuto fino alla nausea fisica, la mia categoria preferita è senza dubbio Cibo e Spezie, eppure in questo capo ho quasi fatto uno strappo alla regola..
La descrizione riporta: "Cotone asciugato al sole, con note verdi e fiori bianchi e un accenno di limone". Avendola accesa posso dire di aver capito per quale motivo è tanto amata da tutti, ma andiamo con ordine. Il profumo principale è quello di pulito. "E che diavolo di profumo fa il pulito?!" direte voi.. Per darvi un'idea che si avvicina abbastanza dovete immaginare il profumo dei panni tirati fuori dalla lavatrice; avete presenti quando poi li stendete e sanno proprio di pulito e di detersivo o ammorbidente?
E allora siete molto vicini ad immaginarvi il profumo della "Clean Cotton"; molti dei detersivi che usiamo tutti giorni però, a meno che non siate fanatici del biologico, sono davvero chimici all'inverosimile. Voi invece dovete immaginare un profumo di detersivo vecchio stampo, il classico marsiglia che usavano le nostre mamme e nonne.. E poi ovviamente Yankee aggiunge altre note per bilanciare e completare la fragranza, note erbose e floreali. E allora sicuramente vi verranno in mente i pomeriggi passati a giocare, con estrema gioia di mamme e nonne, tra i panni puliti e stesi, immaginando di essere chissà dove, mentre gli abiti sono mossi dalla brezza del vento come fossero bandiere colorate. E poi come note secondarie si sente il sentore di erba, che da ancor più l'impressione dei panni stesi in giardino, ed un pizzico di limone, che rinfresca e non infastidisce per nulla.
Una volta accesa (o bruciata a seconda dei casi) sembra sia subito estate e fossimo sbalzati fuori in giardino o avessimo aperto una finestra; insomma una vera boccata d'aria fresca!! Tra le altre cose non è assolutamente un profumo invadente o fastidioso, e forse tra le fragranze "del pulito" è quella più delicata e quasi asettica (in senso positivo).
Credo che si adatti poi ad essere utilizzata in varie stanze della casa: nel bagno mi pare perfetta, per togliere magari l'odore di chiuso che purtroppo ogni tanto si forma in casa, ma perchè no anche in camera da letto. 
D'altra parte però è forse più di altre una candela un po' stagionale, adatta soprattutto al periodo primaverile ed estivo; se però siete fuori di testa ed anticonvenzionali come me potete sfruttarla a vostro piacimento in ogni periodo dell'anno.
Voto finale: 8/10




Lasciate un like/commento se vi divertivate anche a voi a giocare tra i panni stesi durante l'infanzia (e se avete quindi scatenato la collera di chi quegli abiti li aveva appena lavati e stesi!!)


9 commenti:

  1. Io questa la uso tutto l'anno è la mia preferita in assoluto!!! Non ho mai giocato tra i panni stesi anche perché credo mi avrebbero uccisa :-(( Ahahah un bacio ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Io non amo molto i profumi della tipologia "pulito" eppure questa mi ha stupito in positivo, non me lo aspettavo proprio! Non è assolutamente fastidiosa ed ha un profumo davvero rinfrescante!

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Bella descrizione grazie !!!:) domani comprerò la prima yenkee non so in che formato e non so quante !!:) questa mi tenta !!;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenta, se cominci non smetti più!! Ahaha!

      Elimina
  4. Anche io ho iniziato cosí...“Ma sí dai, una la provo...” e ora ne ho talmente tante da non saper piú dove metterle =)
    Comunque ottima descrizione, come sempre, suggestiva e “tentatrice” ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille e mi raccomando seguimi anche sul nuovo blog!! 👍🏻

      Elimina